ANEC

SOSTEGNO ALLE ARENE: AL VIA LE DOMANDE

E' pubblicato il decreto ministeriale n. 188 del 18 maggio 2021 con il quale viene destinata a sostegno della programmazione di spettacoli cinematografici all’aperto svolta nel periodo tra il 26 aprile 2021 e il 30 settembre 2021 una quota pari a 10 milioni di euro.
 
L’atto è visibile e scaricabile nella sezione “Normativa statale” del sito www.cinema.beniculturali.it
 
Possono presentare domanda di contributo a valere sulle risorse di cui all’articolo 1, comma 1 del DM 18 maggio 2021: 

  1. i gestori di sale cinematografiche in possesso di codice ATECO 59.14 che realizzino proiezioni di spettacoli cinematografici all’aperto (di seguito: “arene cinematografiche”);
  2. altri soggetti pubblici o privati organizzatori di arene cinematografiche.

I soggetti di cui sopra devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. avere sede legale in Italia;
  2. essere in possesso della prescritta attestazione di regolarità contributiva;
  3. programmare nell’arena cinematografica, anche itinerante, almeno 40 proiezioni di lungometraggi, a pagamento o a titolo gratuito, nel periodo compreso tra il 26 aprile 2021 e il 30 settembre 2021, come rilevabile da idonea documentazione Siae ovvero da idonea documentazione rilasciata dalla pubblica autorità, da allegare alla domanda di contributo online nel caso in cui il numero di proiezioni minime sia stato già raggiunto alla data di presentazione della domanda. In caso contrario, tale documentazione sarà richiesta successivamente secondo modalità e tempistiche comunicate dall’Amministrazione.

Il contributo è assegnato ad arene cinematografiche che abbiano le seguenti caratteristiche:

  1. un minimo di 40 posti a sedere;
  2. schermo con dimensione di almeno 5 metri di base;
  3. impianto di proiezione cinematografica compatibile per la riproduzione di DCP, con risoluzione di almeno 2K;
  4. garanzia del rispetto dei protocolli sanitari COVID19 e dei requisiti di accessibilità per i soggetti portatori di handicap motorio.

Le risorse saranno ripartite secondo i criteri disciplinati dal suddetto decreto, in particolare: è assegnato, ai soggetti gestori di sale cinematografiche ammessi al beneficio, un contributo di euro 20.000 per ciascuna arena.

Le risorse eventualmente residue saranno ripartite in parti uguali fra gli altri soggetti ammessi al beneficio, entro il limite massimo di euro 20.000 per arena.
 
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 7 luglio 2021 e fino alle ore 23.59 del giorno 22 luglio 2021
, secondo le istruzioni indicate nella piattaforma informatica.
 
L’Amministrazione procederà alla verifica dei requisiti di ammissibilità delle richieste e, ai sensi dell’art. 4, può procedere a verifiche amministrativo-contabili, anche a campione, per accertare la regolarità delle domande di contributo, anche accedendo alla documentazione conservata presso il soggetto beneficiario
 
La verifica della programmazione a pagamento sarà effettuata dalla DGCA attraverso il sistema di biglietteria ovvero in collaborazione con SIAE, mentre la verifica della programmazione delle proiezioni gratuite sarà effettuata attraverso l’acquisizione del certificato per spettacoli cinematografici rilasciato dalla SIAE, ovvero ulteriore documentazione ritenuta idonea.
 
La domanda di contributo può essere presentata accedendo alla piattaforma DGCOL. Se non si è in possesso di un account per l’accesso alla piattaforma si rimanda per le istruzioni al link Vademecum di benvenuto.
 
Per poter presentare la domanda è necessario:

  • compilare o aggiornare la sezione "Anagrafica sale" con i dati relativi a ciascuna sala (struttura cinematografica) e agli schermi che la compongono, avendo cura di evidenziare l’eventuale presenza di “arene itineranti” secondo le indicazioni contenute all’interno del succitato Vademecum di benvenuto alla sezione “anagrafica sale”, e all’interno della modulistica online al link “Hai bisogno di aiuto?”. NB: per modificare i dati di una sala o di uno schermo già inseriti, selezionare "Modifica" e salvare le modifiche apportate;
  • accedere alla sezione "Crea nuova domanda" e ricercare il link: "Riparto di quota parte del Fondo emergenze di parte corrente di cui all’art. 89 del decreto-legge n. 18 del 2020 a sostegno delle sale cinematografiche >> Fondo Emergenze arene - 2021".
  • compilare la domanda (codice DOM - 2021 - CFEA) inserendo all'interno di ciascuna domanda tutte le arene per le quali il soggetto richiede il contributo (è ammessa la compilazione di una sola domanda per ciascun soggetto richiedente con riferimento a più arene);
  • essere in possesso della FIRMA DIGITALE come individuata nell'apposita guida (http://www.cinema.beniculturali.it/uploads/DCO/2019/vademecum-firma-digitale_20181030.pdf).

Al fine del rispetto dei termini, fa fede la data di invio rilevabile dalla piattaforma DGCOL e riportata nella PEC generata automaticamente dalla medesima piattaforma al termine della compilazione della modulistica on-line.
 
Si ricorda che è attivo un servizio di assistenza personalizzata a cui è possibile accedere tramite l'attivazione di un ticket nella apposita sezione dell’area riservata (“Assistenza”), specificando il codice della domanda e la tipologia di supporto che si richiede (supporto informatico per le problematiche tecniche; supporto modulistica per questioni di natura amministrativa). Qualsiasi richiesta pervenuta con canali diversi da quelli indicati non sarà presa in considerazione.
 
Solamente nel caso in cui non fosse possibile completare la registrazione e quindi accedere all'area riservata, è possibile inviare una richiesta di assistenza all'indirizzo dg-ca.interno1@beniculturali.it.
 
Eventuali richieste afferenti l’istruttoria possono essere inoltrate agli indirizzi di posta elettronica di seguito indicati:
simonasara.parisi@beniculturali.it
loredana.stranieri@beniculturali.it
massimiliano.calo@beniculturali.it

In evidenza