ANEC

RIPRENDE L'ATTIVITA' DEI CINEMA

26/04/2021

Il cinema riprende vita. Oggi, 26 aprile, i cinema italiani presenti in zona gialla potranno riprendere le loro attività nel rispetto del protocollo di sicurezza che prevede mascherine obbligatorie, distanziamento, capienza al 50% (per un massimo di 500 persone al chiuso e 1.000 all’aperto), coprifuoco alle ore 22 e divieto di vendere Food & Beverage. 

Ma non tutte le sale riapriranno. Entro giovedì 29 aprile, infatti, saranno circa 120 i cinema italiani pronti a riaprire i battenti, sfruttando new entry come Nomadland (reduce da tre Oscar vinti). Stiamo parlando di circa il 15% delle strutture in zona gialla, per lo più legate al cinema di qualità e con l'ultimo spettacolo per ora previsto per le 19,30. 

La vera sfida si giocherà nelle prossime settimane, nella speranza di poter contare su un’offerta cinematografica più solida e con titoli commerciali in grado di attrarre il grande pubblico. Intanto i due circuiti principali, The Space Cinema e UCI Cinemas hanno annunciato una riapertura graduale intorno alla seconda metà di maggio. 

Per Simone Gialdini, direttore generale Anec, «questa settimana possiamo parlare di “riaperture”, ma non di “ripartenza” del settore. I numeri sono certamente in crescita e al momento sono concentrati soprattutto nei capoluoghi; in Emilia-Romagna a Lombardia ci sono buone adesioni anche nella profondità e nelle città più periferiche. Ma la data del 26 aprile è stata comunicata con soli 10 giorni di anticipo e, come abbiamo fatto notare al Ministero, servono almeno 4 o 5 settimane per pianificare le uscite di nuovi film sul segmento commerciale. I grandi circuiti, infatti, stanno pianificando una riapertura intorno a fine maggio, periodo in cui dovrebbero essere posizionate anche prime visioni di film commerciali. Per poter dare un impulso reale al mercato dobbiamo prima ritardare il coprifuoco, per ora fissato alle ore 22, e poter aprire i punti Food & Beverage».

(da E-Duesse)