ANEC

CANNES, IL PALMARES

30/05/2022

Una giuria tutt’altro che unanime ha premiato 10 dei 21 titoli in concorso al 75° Festival di Cannes, con due ex-aequo.

Di seguito il Palmarès, tra parentesi i distributori italiani già noti:

Palma d’oro: Triangle of sadness di Ruben Östlund (Teodora)

Grand Prix ex aequo: Close di Lukas Dhont (Lucky Red) e Stars at noon di Claire Denis (Universal)

Miglior regia: Park Chan-wook, Decision to leave (Lucky Red)

Miglior attore: Song Kang-ho, Broker (Lucky Red/Koch Media)

Migliore attrice: Zar Amir Ebrahini, Holy spider (Academy 2)

Premio della giuria ex aequo: Le otto montagne di F. van Groeningen-C.Vandermeersch

(Vision) e EO di Jerzy Skolimowski (I Wonder)

Miglior sceneggiatura: Tarik Saleh, Boy from Heaven (Movies Inspired)

Premio del 75°: Tori et Lokita dei Fratelli Dardenne (Lucky Red)

Caméra d’or: War Pony di Riley Keough-Gina Gammell

Premio Un Certain Regard: Les pires di Lisa Akoka-Romane Gueret (I Wonder)

Premio della giuria UCR: Joyland di Saim Sadiq (I Wonder)

Miglior regia UCR: Alexandru Belc, Metronom (I Wonder)

Migliori interpreti UCR: Vicky Krieps, Corsage (BIM) e Adam Bessa, Harka

Miglior sceneggiatura UCR: Maha Haj, Mediterranean fever

Coup de coeur UCR: Rodeo di Lola Quivoron (I Wonder)

Label Europa Cinema, Quinzaine des Réalisateurs: Un beau matin di Mia Hansen-Love

(Teodora)

Premio SACD QdR: La montagne di Thomas Salvador

Gran Premio Settimana della Critica: La jauria di Andres Ramirez Pulido

La Cinef per corti di scuole di cinema: Il barbiere complottista di Valerio Ferrara (CSC)

Premio Fipresci: Leila’s brothers di Saeed Roustaee (I Wonder)