ANEC

MARIO MARTONE IN CONCORSO A CANNES

14/04/2022

Si è svolta oggi la conferenza stampa di Thierry Frémaux con l’annuncio della selezione (ancora incompleta) del 75° Festival di Cannes, dal 17 al 28 maggio. In concorso Mario Martone con Nostalgia, dal romanzo di Domenico Rea, con Pierfrancesco Favino e Francesco Di Leva (distribuzione Medusa), e Valeria Bruni Tedeschi con la coproduzione franco-italiana Les Amandiers (BiBi Film per l'Italia). 18 film in concorso: Armageddon time di James Gray, Broker di Kore-eda Hirokazu, già Palma d’oro come i Fratelli Dardenne che presentano Tori et Lokita, Cristian Mungiu (RMN) e Ruben Ostlund (Triangle of sadness). Tornano sulla Croisette David Cronenberg (Crimes of the future), il polacco Jerzy Skolimowski (Eo), il coreano Park Chan-wook (Decision to leave), Arnaud Desplechin (Frère et soeur), Claire Denis (Stars at noon), Kelly Reichardt (Showing up), il russo in esilio Kirill Serebrennikov (Tchaikovski’s wife), lo svedese-iraniano Ali Abbasi, che dopo Border presenta Holy spider - dall’Iran Saeed Roustaee con Leila’s brothers. Lo svedese di origini egiziane Tarik Saleh dopo Omicidio al Cairo presenta Boy from Heaven, il belga Lukas Dhont dopo Girl porta a Cannes Close

Giovani autori (nessun italiano) al Certain RegardFuori concorso i già annunciati Elvis di Baz Luhrmann e Top Gun: Maverick di Joseph Kosinski con Tom Cruise, e inoltre Three thousand years of longing di George Miller, Mascarade di Nicolas Bedos (La belle epoque) che ha nel cast Laura Morante e Isabelle Adjani; November di Cédric Jimenez e il film d’apertura, il francese Z (comme Z) di Michel Hazanavicius tra zombi e cinefilia.

Negli Special Screenings i documentari The natural history of destruction dell’ucraino Sergei Loznitsa e Jerry Lee Lewis: Trouble in mind di Ethan Coen. Le Cannes Premiere presentano due serie tv d’autore come Esterno notte di Marco Bellocchio sul caro Moro e Irma Vep di Olivier Assayas.

La composizione delle giurie sarà annunciata nei prossimi giorni, una volta terminata la selezione, così come il programma della Quinzaine des Réalisateurs e della Settimana della Critica.   

La foto di Pierfrancesco Favino è di Mario Spada