ANEC

L'ESERCIZIO EUROPEO PER L'UCRAINA

03/03/2022

L’UNIC - Unione Internazionale dei Cinema, che rappresenta 39 territori europei, ha espresso in un comunicato la propria solidarietà ai colleghi e a tutto il popolo ucraino che cerca di respingere l’attacco delle forze russe. Di seguito il testo.

Abbiamo assistito con crescente orrore alla morte e alla distruzione derivanti dalla decisione del governo russo di invadere la vicina Ucraina.

Esprimiamo assoluta solidarietà non solo con i nostri colleghi ma anche con il popolo ucraino mentre cerca di resistere a questo attacco oltraggioso e ingiustificato. Il nostro organismo include circuiti e associazioni sia in Russia che in Ucraina, ma non possiamo restare a guardare e tacere su tali terribili azioni, mentre prendiamo atto con grande rispetto delle dichiarazioni e delle posizioni di alcuni colleghi russi, contrari alla guerra

Non c’è divisione nelle nostre menti tra la missione di promuovere il valore culturale del cinema e il desiderio di incoraggiare l’unità europea e celebrare la diversità dei territori europei. L’attacco a tutti questi principi deve dunque essere fermamente contrastato e sosteniamo con tutto il cuore qualsiasi misura adottata dalla comunità internazionale per porre rapidamente fino a questo spargimento di sangue.

Più praticamente, siamo pronti a fare tutto il possibile a supporto dei colleghi ucraini quando arriverà il momento di ricostruire i cinema distrutti dall’aggressione russa, in modo che il loro pubblico possa ancora una volta apprezzare l’esperienza inclusiva del grande schermo.


L’ANEC ha realizzato e diffuso una slide di condanna dell’aggressione bellica per le sale associate, da diffondere sui canali social e web come su grande schermo (qui riprodotta).