ANEC

VENEZIA 78: I PREMI DELLE GIURIE E I PREMI COLLATERALI

13/09/2021

I premi delle giurie ufficiali di Venezia 78.

Leone d’Oro: 12 settimane (L’événement) di Audrey Diwan (Francia, nella foto del titolo con Roberto Cicutto), annunciato per ottobre da Europictures.

Gran Premio della Giuria: È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino (Italia), a novembre in sala e successivamente su Netflix.

Premio per la regia: The power of the dog di Jane Campion (Nuova Zelanda, Australia), prod. Netflix.

Coppa Volpi: miglior attrice Penelope Cruz per Madres paralelas di Pedro Almodovar (Spagna), in uscita a fine ottobre con Warner Bros; miglior attore John Arcilla per On the job: The missing 8 di Erik Matti (Filippine)

Migliore sceneggiatura: Maggie Gyllenhaal, anche regista di The lost daughter (Grecia, USA, GB, Israele), in Italia con Bim nel 2022

Premio speciale della giuria: Il buco di Michelangelo Frammartino (Italia, Francia, Germania), in uscita con Lucky Red

Premio Marcello Mastroianni a un attore emergente: Filippo Scotti per È stata la mano di Dio 

Premio Orizzonti miglior film: Pilgrims di Laurynas Bareiša (Lituania)

Migliore regia Orizzonti: Eric Gravel per A plein temps (Francia), in Italia con I Wonder

Premio speciale della giuria Orizzonti: El gran movimiento di Kiro Russo (Bolivia, Francia, Qatar, Svizzera)

Miglior attrice: Laure Calamy per A plein temps; miglior attore Piseth Chhun per White building di Kavich Neang (Cambogia, Francia, Cina, Qatar)

Migliore sceneggiatura Orizzonti: 107 mothers di Peter Kerekes (Slovacchia, Rep. Ceca, Ucraina)

Premio degli Spettatori Orizzonti Extra: Il cieco che non voleva vedere Titanic di Teemu Nikki (Finlandia), in sala e su piattaforma I Wonder a settembre

Premio Venezia Opera Prima: Imaculat di Monica Stan, George Chiper-Lillemark (Romania)
Gran Premio Settimana Internazionale della Critica: Zalava di Arsalan Amiri


I premi collaterali:

Premio Leoncino d'Oro Agiscuola: Freaks out di Gabriele Mainetti (nella foto con la giuria dei ragazzi)
Segnalazione Cinema for Unicef: La caja di Lorenzo Vigas

Freaks out, a ottobre in sala con 01, ha vinto anche il Premio Lizzani assegnato quest’anno dagli esercenti del Verdi di Candelo, del Solaris di Pesaro e del Palma di Trevignano Romano; il Fanheart3 Award, il Sorriso Diverso Venezia Award, il Premio Soundtrack Stars 

La caja ha vinto anche il Premio Sfera 1932

 

Green Drop Award di Green Cross Italia: Il buco di Michelangelo Frammartino. Il film ha vinto anche il Premio FEDIC e il Premio Fair Play al Cinema - Vivere da Sportivi 

Label Europa Cinemas Giornate degli Autori: Californie di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman (Fandango)

Premio BNL People's Choice Giornate degli Autori: Deserto particular di Aly Muritiba

Arca CinemaGiovani: miglior film 12 settimane, miglior film italiano È stata la mano di Dio

12 settimane ha vinto anche il Premio FIPRESCI e il Premio Brian

Premio Francesco Pasinetti: È stata la mano di Dio.  Il film ha vinto anche il Premio UNIMED

Premio NUOVOIMAIE TALENT AWARD: Filippo Scotti per È stata la mano di Dio, Aurora Giovinazzo per Freaks out (l’attrice ha vinto anche il Premio RB Casting)

Premio Autrici Under 40 miglior regia: Vera dreams of the sea di Kaltrina Kranisqi ex aequo con Detours di Ekaterina Selenkina; miglior sceneggiatura Imaculat

Premio CICT – UNESCO: Amira di Mohamed Diab. Il film ha vinto anche il Premio Lanterna Magica  e l'INTERFILM Award

Premio Edipo Re: Al Garib di Amer Fakher Eldin ex aequo con Vera dreams of the sea

Premio Fondazione Fai: El gran movimiento

Premio Fondazione Mimmo Rotella: Mario Marton e Toni Servillo per Qui rido io

Premio Queer Lion: La dernière séance di Gianluca Matarrese

Miglior Cortometraggio SIC@SIC 2021: Inchei di Federico Demattè (anche migliore regia)

Premio SIGNIS: Un autre monde di Stéphane Brizé

Smithers Foundation Award: Life of crime 1984-2020 di Jon Alpert