ANEC

Ciak d’oro, premi per De Angelis, Virzì e Amelio

09/06/2017

Si è svolta ieri sera a Roma al Link Campus University la consegna dei Ciak d’oro per il cinema italiano. Nell’edizione 2017 dei premi ideati da CIAK, il magazine diretto da Piera Detassis, su tutti si sono affermati – tra tutti i film usciti tra il 1° maggio 2016 e il 30 aprile 2017 – Indivisibili di Edoardo De Angelis, La pazza gioia di Paolo Virzì e La tenerezza di Gianni Amelio.

Indivisibili di Edoardo De Angelis ha conquistato la giuria dei critici, aggiudicandosi 8 premi: Migliore sceneggiatura, Miglior fotografia, Miglior scenografia, Migliori costumi, Migliore colonna sonora, Miglior sonoro in presa diretta e Miglior manifesto. Le gemelle Marianna e Angela Fontana, dopo il successo alla Mostra del cinema di Venezia, hanno ritirato anche il Ciak d’oro Colpo di fulmine.

Il premio per il Miglior film è andato a La pazza gioia di Paolo Virzì, film per il quale Micaela Ramazzotti ha vinto come Migliore attrice protagonista dell’anno. Al film di Virzì va anche il Ciak d’oro Miglior Montaggio di Cecilia Zanuso. 

Ottimo risultato anche per La tenerezza di Gianni Amelio, che porta a casa il Ciak d’oro Miglior regia e il Ciak d’oro Migliore attore protagonista a Renato Carpentieri.

Tre targhe vanno a Fiore di Claudio Giovannesi: il Ciak-Alice Giovani (nato dalla collaborazione del magazine con Alice nella Città) dedicato alle migliori pellicole italiane rivolte al mondo dei ragazzi;  il Ciak d’oro Bello&Invisibile, che per la prima volta è votato dalla giuria dei 100 critici e giornalisti; e il Ciak d’oro Rivelazione dell’anno alla protagonista Daphne Scoccia.

Il duo comico Ficarra e Picone ha ricevuto il Superciak d’oro per  il successo di pubblico e critica ottenuto da L'ora legale e per la capacità della coppia comica di non accontentarsi di cavalcare la popolarità televisiva, cercando vie nuove e originali nelle proprie imprese cinematografiche.

I Migliori attori non protagonisti sono Jasmine Trinca (per Slam - Tutto per una ragazza) e Luca Marinelli (per Slam - Tutto per una ragazza e Lasciati andare). A Claudio Bonivento è stato assegnato il Ciak d’oro Miglior Produttore per Il permesso - 48 ore fuori di Claudio Amendola.

Il premio Ciak d’oro alla Coppia dell'anno è stato attribuito a Michele Riondino e Sara Serraiocco per il film La ragazza del mondo di Marco Danieli, anche premiato con il Ciak d’oro Migliore Opera Prima.

Infine, per il terzo anno il premio del mensile di cinema ha allargato lo sguardo alla serialità d'autore,  con il Ciak d’oro Speciale Serial Movie assegnato a Silvio Orlando, per l’nterpretazione del cardinal Voiello nella fortunata serie firmata da Paolo Sorrentino The Young Pope. Orlando, come anche Claudio Bonivento e Micaela Ramazzotti, ha voluto ricordare il collega Toni Bertorelli (nel cast della serie), da poco scomparso.