ANEC

PREMI EFA 2016, LOACH E ALMODOVAR IN CINQUINA

05/11/2016

Annunciati, come di consueto durante il Festival del cinema europeo di Siviglia, i candidati ai Premi dell’Efa, gli EUROPEAN FILM AWARD giunti alla 29^ edizione. Gli oltre tremila giurati voteranno nelle prossime settimane per i vincitori, che saranno consacrati il 10 dicembre a Wroclaw, Capitale europea della Cultura 2016.

Nella categoria principale è assente quest’anno l’Italia, ed è un peccato soprattutto per il film di Paolo Virzì, LA PAZZA GIOIA, che vede candidata Valeria Bruni Tedeschi. La cinquina del MIGLIOR FILM è composta da: ELLE di Paul Verhoeven (candidato anche per il miglior regista e per l’attrice protagonista Isabelle Huppert), IO, DANIEL BLAKE di Ken Loach (candidato anche per la regia, la sceneggiatura di Paul Laverty e l’interpretazione di Dave Johns), JULIETA di Pedro Almodovar (candidato per la regia e per le due protagoniste Emma Suarez e Adriana Ugarte), ROOM di Lenny Abrahamson (nomination anche per la sceneggiatura di Emma Donoghue), TONI ERDMANN di Maren Ade (il film con più candidature: anche la regia, la sceneggiatura e i protagonisti Sandra Huller e Peter Simonischek). Per la migliore regia, oltre a Loach, Almodovar, Verhoeven e Ade è candidato Cristian Mungiu per UN PADRE, UNA FIGLIA (candidato anche per la sceneggiatura). Tra le attrici, oltre alla Bruni Tedeschi e alle citate Huppert, Suarez-Ugarte, Huller, è candidata la danese Trine Dyrholm per LA COMUNE di Vinterberg. Tra gli attori, sei candidati: oltre a Johns e  Simonischek, in lizza Hugh Grant per FLORENCE, lo svedese Rolf Lassgard per A MAN CALLED OVE, Burghart Klaussner per LO STATO CONTRO FRITZ BAUER, Javier Camara per TRUMAN. Per la sceneggiatura, candidato anche Tomasz Wasilewski per il polacco UNITED STATES OF LOVE.

L’Italia fa ottima figura nella categoria del miglior documentario: candidati FUOCOAMMARE di Gianfranco Rosi e (da outsider, in quanto non presente nella lista iniziale dei 15 selezionati della giuria di esperti EFA), S IS FOR STANLEY di Alex Infascelli, dedicato all’autista italiano del maestro del cinema; in gara anche il polacco 21 X NEW YORK, l’israeliano MR. GAGA, l’olandese A FAMILY AFFAIR, il belga THE LAND OF THE ENLIGHTENED.

Dei tre cartoni animate in lizza, due hanno suscitato entusiasmi a Cannes: il franco-svizzero LA MIA VITA DA ZUCCHINA (in uscita a dicembre per Teodora Film) e il franco-belga LA TARTARUGA ROSSA (uscirà nel 2017 con Bim), affiancati dallo spagnolo PSICONAUTAS, LOS NINOS OLVIDADOS. Tra le opere prime, candidati il romeno CAINI, il tedesco LIEBMANN, l’israeliano SAND STORM, il finlandese THE HAPPIEST DAY IN THE LIFE OF OLLI MAKI, il bulgaro THIRST. Come migliore commedia dell’anno, candidati lo scandinavo A MAN CALLED OVE, il tedesco LOOK WHO’S BACK e il francese LA VACHE.