ANEC

Basilicata e Calabria, l’unione fa la forza

06/09/2016

«Lu.Ca è la sintesi di un progetto ambizioso in nome di un Mezzogiorno che superi i localismi per cooperazione istituzionale e le buone pratiche» così il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha presentato l'accordo tra Calabria Film Commission e Lucana Film Commission. Con lui, l'assessore regionale della Basilicata Francesco Pietrantuono (che ha sostituito il presidente Pittella ancora convalescente). L'intesa è stata presentata agli operatori di settore e alla stampa alla Mostra di Venezia. Le linee programmatiche tracciate dal neo nominato presidente Giuseppe Citrigno prevedono: «Finanziamenti certi, procedure veloci, risposte immediate. Questo il dictat della nuova Calabria Film Commission. Si tratta di una grande opportunità che dobbiamo cogliere – afferma Citrigno- Ne è la dimostrazione questo importante protocollo siglato con la Lucania Film Commission. Dobbiamo ringraziare soprattutto – ha continuato Citrigno – il Presidente Oliverio che nonostante le difficoltà iniziali e a un lascito a dir poco drammatico, ci ha consegnato una struttura sana capace di posizionarsi sul mercato globale. Ora, spetta a noi riportare la Calabria in un ruolo da protagonista. Le potenzialità ci sono tutte».

Lu.Ca., dunque, segna un nuovo corso della Calabria Film Commission. Un protocollo d’intesa con la confinante Basilicata servirà a cooperare con la Lucana Film Commission dove opera un altro calabrese, il direttore Paride Leporace, che proprio in virtù del protocollo sottoscritto assume la direzione ad interim della Calabria Film Commission, in modo da operare in sinergia: «Si tratta di un progetto che lascia completa autonomia alle due Film Commission – ha spiegato Leporace – nel segno di una politica inclusiva e aperte anche a nuove collaborazioni con altre Film Commission, a favore del sistema Italia. C'è una grande opportunità che ci aspetta: Matera 2019» ha concluso il direttore. Un progetto italiano un'occasione di crescita per l'intero Mezzogiorno e non solo per la Lucania».

Il primo progetto operativo di Lu.Ca. sarà il corto The Millionairs, esordio alla regia di Claudio Santamaria che è stato presentato dallo stesso attore-regista insieme al produttore Gabriele Mainetti (regista di Lo chiamavano Jeeg Robot ). Il cortometraggio sarà girato lungo il confine calabro lucano all'interno del Parco del Pollino, la più grande area protetta d'Europa che le due regioni alleate vogliono promuovere con cinema e audiovisivo.

Quattro le linee di intervento della nuova Calabria Film Commission: promozione, sostegno agli operatori, incoming e fundraising.