ANEC

Senato: incardinata in aula la legge cinema

04/08/2016

È stato incardinato ieri nei lavori dell'aula del Senato il ddl sulla riforma del cinema, dopo la relazione della senatrice Rosa Maria Di Giorgi. L'esame del provvedimento riprenderà dopo la pausa estiva.

«Il cinema è una delle più grandi industrie del Paese, finalmente comincia in Senato l'iter di approvazione di un disegno di legge che assegna risorse importanti e stabili. Il fondo avrà una dotazione di minimo 400 milioni l'anno, ovvero 140 in più rispetto ad oggi. Il Senato lo approverà alla ripresa dei lavori di settembre». Queste le dichiarazioni del senatore Andrea Marcucci (PD), presidente della Commissione Cultura che ha licenziato il provvedimento approdato ieri a Palazzo Madama. «Settanta milioni del fondo – ha proseguito Marcucci – saranno rivolti alle opere prime e seconde, 260 milioni per il tax credit (rispetto ai 150 attuali), 12 milioni alle scuole di formazione, 30 milioni l'anno per il potenziamento e la ristrutturazione delle sale. Un investimento che è per la prima volta organico e stabile per un settore industriale che il governo Renzi ed il ministro Franceschini ritengono vitale per l'economia del Paese».