ANEC

SENATRICE DI GIORGI (PD): "ELIMINARE IMU DA CINEMA E TEATRI"

16/11/2015

Bastano circa 50 milioni di euro per esonerare i cinema ed i teatri italiani da una tassa come l'Imu, che grava in modo "pesante anche su proprietari e gestori di strutture, spesso storiche, che divulgano cultura, arte e intrattenimento a beneficio di tutti. Con il minimo sforzo, una voce assolutamente sostenibile nel bilancio statale, si può raggiungere il massimo risultato di ridare respiro fiscale alla cinematografia e al teatro italiano". Così la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi, prima firmataria di un emendamento alla legge di Stabilità per l'eliminazione dell'Imu per i gestori o proprietari di sala cinematografiche e teatri.

Il testo prevede anche un credito di imposta pari all'Imu versato dalla proprietà immobiliare per il gestore non proprietario e altre misure di razionalizzazione del quadro fiscale. "Questa sarà una grande sfida da vincere nel corso dell'iter di approvazione della legge di stabilità, in continuità con la visione già contenuta nel Ddl Cinema e Audiovisivo, per dare ossigeno e possibilità di rilancio ad un settore che da troppi anni non ottiene la giusta attenzione dai vari governi che ci hanno preceduto. Inoltre - conclude Di Giorgi - che si possa fare lo dimostra la città di Firenze, dove grazie alla giunta Nardella, dal marzo scorso i proprietari di teatri e cinema che gestiscono i locali, non pagano più l'Imu comunale".          (AdnKronos, 13 novembre)