ANEC

DOPO IL SUNDANCE, PER "CLORO" SI APRONO LE PORTE DELLA BERLINALE

15/01/2015

Dopo SHORT SKIN di Duccio Chiarini, un secondo film italiano parteciperà alla sezione GENERATION 14plus della Berlinale, la cui 65^ edizione si svolge dal 5 al 15 febbraio: si tratta di CLORO di Lamberto Sanfelice, la storia di una ragazza innamorata del nuoto sincronizzato e delle difficoltà familiari a realizzare il suo sogno. Ne è protagonista Sara Serraiocco, affiancata da Ivan Franek, Giorgio Colangeli, Piera Degli Esposti.

Il cinema italiano sarà rappresentato inoltre (almeno per ora) da un omaggio al grande Francesco Rosi, di recente scomparso, con la proiezione di UOMINI CONTRO (1970), sulla Grande Guerra. 

In concorso alla Berlinale sono stati annunciati ieri: il polacco BODY di Malgorzata Szumowska, il franco-belga JOURNAL D'UN FEMME DE CHAMBRE di Benoit Jacquot, il britannico MR. HOLMES di Bill Condon, l’americano QUEEN OF THE DESERT di Werner Herzog con Nicole Kidman, James Franco, Robert Pattinson; il ritorno del regista iraniano Jafar Panahi con TAXI, da lui stesso interpretato (l’autore sta scontando la condanna per propaganda contro il regime); il cinese GONE WITH THE BULLETS di Jiang Wen, già grande successo commerciale in patria. 

Nelle scorse settimane erano stati annunciati i primi titoli, tra cui il film d’apertura NOBODY WANTS THE NIGHT di Isabelle Coixet e poi i nuovi Peter Greenaway (EISENSTEIN IN GUANAJUATO), Terrence Malick (KNIGHT OF CUPS), Alexei German (UNDER ELECTRIC CLOUDS) e, fuori concorso, la CENERENTOLA di Kenneth Branagh e 50 SFUMATURE DI GRIGIO.