ANEC

AL VIA IL CONGRESSO AGISCUOLA

03/11/2014

Il 3 e 4 novembre, all'Agis di via di Villa Patrizi a Roma, il tradizionale congresso nazionale AGISCUOLA, che per la XIX edizione ha per titolo "SPETTACOLI ARTISTICI: ATTIVITA' PRODUTTIVE AL SERVIZIO DELLE IDEE". Dopo gli interventi introduttivi affidati ai vertici istituzionali e associativi (Carlo Fontana AGIS, Lucrezia Stellacci MIUR, Luigi Abete BNL, Giampaolo Letta Medusa, Paolo Del Brocco RaiCinema, Luigi De Laurentiis Filmauro, Davide Usai Unicef Italia, Mariella Troccoli MIBACT), al via i lavori con la relazione introduttiva "L'arte può disvelare il retroterra della mente", affidata alla prof.ssa Maria Antonietta Ruggiero. A seguire, nella prima giornata, gli interventi di Aldo Reggiani, presidente di "Spettacoli di matematica", Domenico Dinoia (presidente FICE) e Giuseppe Pierro (dirigente MIUR) sul tema "Dialogo tra cinema e scuola" e poi l'attore e scrittore Giacomo Piperno sul tema "Una pagina di storia, la forza politicamente emotiva del dialetto: il giudaico-romanesco"; Lino Banfi dall'avanspettacolo al teatro, dal cinema alla televisione e, in anteprima nazionale, il film TORNERANNO I PRATI di Ermanno Olmi, alla presenza del produttore Luigi Musini.Nella giornata del 4 novembre, prevista in apertura la proiezione del documentario PER ALTRI OCCHI di Silvio Soldini e Giorgio Carini, entrambi presenti. Inoltre, gli interventi di Mario Martone e Carlo Degli Esposti, regista e produttore de IL GIOVANE FAVOLOSO, Emanuela Rossi sul tema "La magia della voce nel cinema"; Orio Caldiron, docente di storia e critica del cinema alla Sapienza, sul tema "splendori e miserie del monologo" con successivi monologhi tratti da Woody Allen e Giorgio Gaber affidati ad Andrea Papale: un "dialogo sul teatro" tra Maria Antonietta Ruggiero e il regista Piero Maccarinelli, l'intervento del maestro Giuliano Montaldo e l'incontro conclusivo con Giorgio Pasotti, regista e protagonista di IO, ARLECCHINO, assieme al coautore Matteo Bini.