ANEC

Osservatorio Audiovisivo Europeo: presidenza italiana

14/01/2014

L'Italia presiederà per tutto il 2014 l'Osservatorio Audiovisivo Europeo, l'organismo del Consiglio d'Europa che raccoglie e pubblica dati e analisi sul settore audiovisivo in 39 paesi europei e 9 paesi dell'area mediterranea - Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina e Tunisia.
Ad assicurare la presidenza italiana sarà Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che già rappresenta il nostro Paese nel Consiglio esecutivo dell'Osservatorio. "Spero che la nostra presidenza aiuterà a modellare il futuro di questo organismo unico"

ha dichiarato Borrelli, sottolineando che durante i prossimi mesi l'Osservatorio dovrà definire le proprie priorità strategiche per gli ani 2015-2017. Per la sua presidenza l'Italia ha già in cantiere una conferenza internazionale che si terrà a Roma nel mese di giugno. Dall'Osservatorio la presidenza italiana viene considerata un fatto molto positivo che non potrà che "rafforzare il ruolo cruciale" che il Paese già svolge all'interno di questo organismo, di cui fa parte anche l'Unione europea.