ANEC

INCONTRO DELL’AGIS CON IL MINISTRO BRAY

25/11/2013

La presidenza dell’Agis ha incontrato questa mattina il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Massimo Bray.

Tra i temi affrontati l’esigenza di una nuova collaborazione progettuale tra il MiBACT e l’Agis, l’istituzione di tavoli di confronto sui problemi specifici del settore, cominciando  dalla calendarizzazione di incontri sul nuovo decreto ministeriale relativo ai finanziamenti alle attività dello spettacolo.

In particolare il ministro Bray ha espresso l’esigenza di avviare un processo innovativo nei rapporti tra il Ministero e le attività professionali dello spettacolo, attraverso una nuova collaborazione progettuale con l’Agis e le associazioni aderenti, chiedendo di puntare su una maggiore attenzione all’innovazione e alle realtà di spettacolo emergenti, finora escluse anche dall’attenzione delle istituzioni.

Sui problemi specifici riguardanti il cinema e lo spettacolo dal vivo, il Ministro ha confermato che verranno aperti tavoli di confronto con le diverse componenti dell’Agis, da attuare entro fine anno, individuando tempi e modalità di realizzazione.

Il presidente dell’Agis, Carlo Fontana, ha risposto positivamente alle proposte del Ministro, sottolineando la ritrovata coesione all’interno dell’Agis, fondamentale per affrontare al meglio i problemi contingenti e le nuove sfide per il mondo dello spettacolo. Da tutti i rappresentanti Agis intervenuti all’incontro è stato espresso apprezzamento per le linee di politica culturale espresse dal Ministro, che ha ricordato come la cultura debba essere al centro dell’attenzione delle istituzioni e che ha sottolineato il ruolo delle sale di spettacolo come luoghi di aggregazione che contribuiscono alla socialità.

All’incontro erano presenti i direttori generali dello Spettacolo dal Vivo, Salvatore Nastasi, e del Cinema, Nicola Borrelli, i quali hanno individuato, per la prima settimana di dicembre, la definizione  della calendarizzazione degli incontri per un confronto sulle linee fondamentali del decreto ministeriale 2014 per i finanziamenti alle attività di spettacolo che si articolerà in quattro sezioni: cinema, teatro, musica e danza.  Dopo gli incontri l’Agis sarà chiamata ad esprimere un parere, prima dell’emanazione del decreto.

All’incontro con il ministro Bray erano presenti per l’Agis, con il presidente Carlo Fontana e il vicepresidente Lionello Cerri, Francesca Bernabini, Antonio Buccioni, Carmelo Grassi e Vincenzo Spera.