ANEC

CINEMA IN INGHILTERRA: RIAPERTURA A MAGGIO

22/02/2021

La previsione di riapertura per le sale britanniche è al momento al 17 maggio, con una capacità maassima di 1000 persone o il 50% della capacità complessiva, secondo il brief del premier Boris Johnson sull’allentamento delle misure di lockdown.

I cinema al chiuso rientrano nella “fase 3” del piano, che include anche i viaggi all’estero e l’ospitalità al chiuso. Drive-in e sale all’aperto potranno riaprire dal 12 aprile nella “fase 2”, assieme a palestre e spazi all’aperto di pub e ristoranti. Non è previsto alcun coprifuoco. Dal 29 marzo cesserà inoltre l’obbligo di legge di restare a casa.

Le fasi sono subordinate alla costante distribuzione del vaccino, con l’obiettivo di garantire a tutti gli adulti la prima delle due dosi entro fine luglio, né può essere esclusa l’imposizione di nuove restrizioni a livello locale o regionale, se necessario per sopprimere una nuova variante del virus. Tuttavia, la tabella di marcia è stata descritta come “cauta ma irreversibile”. Il governo sta inoltre valutando l’introduzione di “certificati di stato Covid”, per consentire ai luoghi aperti al pubblico di ammettere solo coloro che hanno ricevuto il vaccino. L’idea dei “passaporti Covid” ha suscitato reazioni opposte e molte critiche di violare la libertà dei cittadini.

Phil Clapp, AD dell’associazione degli esercenti britannici, ha espresso un giudizio ambivalente sulla data di maggio: “Considerata l’esperienza sicura fornita dai cinema prima del nuovo blocco, siamo delusi di non avere una data di apertura anticipata; tuttavia, è bene avere una data di riferimento. Attendiamo con impazienza annunci simili nel resto del Regno Unito”. Le sale in Inghilterra sono chiuse dal 4 gennaio con il Paese in lockdown. Cineworld, il circuito principale per quota di mercato, ha chiuso i 127 cinema (incluso il gruppo Picturehouse) lo scorso 4 ottobre, mentre Odeon, secondo circuito nazionale, ha deciso l’apertura solo nel weekend in un quarto dei suoi complessi dal 4 ottobre, prima della chiusura di tutti i cinema a novembre e poi di nuovo a gennaio.

(ScreenDaily)