ANEC

EMENDAMENTO AL DL RILANCIO RAFFORZA IL CONTRASTO ALLA PIRATERIA

13/07/2020

Il 10 luglio la Commissione Bilancio della Camera ha approvato quasi all’unanimità un emendamento bipartisan volto a rafforzare i poteri di AGCOM per la lotta alla pirateria. 

Si tratta di un importante nonché ulteriore segnale di attenzione delle Istituzioni nei confronti di questo fenomeno illegale.

Di seguito il testo integrale:

Art. 195-bis. - (Disposizioni in materia di tutela del Diritto d’Autore) 
1. Ai fini dell’attuazione di quanto previsto dall’articolo 8 della direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, e dagli articoli 3 e 9 della direttiva 2004/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, su istanza dei titolari dei diritti, può ordinare ai fornitori di servizi della società dell’informazione che utilizzano, a tale fine, anche indirettamente, risorse nazionali di numerazione di porre fine alle violazioni del Diritto d’Autore e dei diritti connessi.
2. 
Al comma 31 dell’articolo 1 della legge 31 luglio 1997, n. 249, dopo il secondo periodo è inserito il seguente: “Se l’inottemperanza riguarda ordini impartiti dall’Autorità nell’esercizio delle sue funzioni di tutela del Diritto d’Autore e dei diritti connessi, si applica a ciascun soggetto interessato una sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila fino al 2 per cento del fatturato realizzato nell’ultimo esercizio chiuso anteriormente alla notifica della contestazione.

La norma permette all’Autorità di adottare ordini di rimozione selettiva dei contenuti caricati in violazione del Diritto d’Autore rivolti direttamente ad operatori fuori dall’Italia. Inoltre, si prevede un potere sanzionatorio più forte e più rigoroso dell’AGCOM in caso di inottemperanza agli ordini di rimozione/blocco.

Entro metà luglio il testo è atteso al Senato per la conversione definitiva.