ANEC

NASTRI D'ARGENTO: VINCONO "FAVOLACCE" E "PINOCCHIO"

06/07/2020

6 Nastri d'Argento del Sindacato Giornalisti Cinematografici (SNGCI) a Pinocchio di Matteo Garrone, ma è Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo la sorpresa di quest'edizione dei Nastri d'Argento: miglior film della stagione, vince 5 Nastri su 9 candidature. 

Pinocchio vince per la regia di Matteo Garrone, per il miglior attore non protagonista Roberto Benigni, la scenografia (Dimitri Capuani), il montaggio (Marco Spoletini, premiato anche per Villetta con ospiti), il sonoro (Maricetta Lombardo) e i costumi di Massimo Cantini Parrini, che riceve il premio anche per Favolacce

Il film scritto e diretto dai gemelli D’Innocenzo, la rivelazione dell’anno premiata a Berlino con l’Orso d’Argento, ottiene 5 Nastri: oltre al miglior film, anche la sceneggiatura degli stessi D'Innocenzo, il produttore (Pepito con Rai Cinema, premiati anche per Hammamet), la fotografia (Paolo Carnera), e i già richiamati costumi di Cantini Parrini. 

Gli altri Nastri assegnati: miglior esordiente Marco D'Amore per L'immortale, migliore commedia Figli (premiato anche per gli interpreti di commedia Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea). Migliori attori protagonisti Pierfrancesco Favino (Hammamet) e Jasmine Trinca (La dea fortuna), non protagonisti Valeria Golino (5 è il numero perfetto e Ritratto della giovane in fiamme) oltre a Benigni. Miglior soggetto Pupi, Antonio e Tommaso Avati per Il signor Diavolo, colonna sonora ex aequo Brunori Sas per Odio l'estate e Pasquale Catalano per La dea fortuna, che vede premiato Diodato per la canzone originale. 
Tra i premi speciali assegnati dal Direttivo: FILM DELL'ANNO Volevo nascondermi di Giorgio Diritti e poi Pedro Almodovar Nastro europeo, Toni Servillo Nastro alla carriera, Vittorio Storaro per Un giorno di pioggia a New York.

La serata sarà dedicata ad Ennio Morricone.