ANEC

ACCOLTO IL RICORSO TAO E MEDUSA PER ZALONE

02/01/2020

Il Tribunale di Milano ha integralmente accolto il ricorso di Tao e Medusa per la protezione dell’opera cinematografica Tolo Tolo, ordinando agli Internet Service Provider resistenti di adottare immediate misure tecniche al fine di inibire a tutti i destinatari dei propri servizi l’accesso a 16 domini, ai domini di secondo livello e agli alias, a condizione che (oltre a rimandare ai medesimi contenuti illeciti) il collegamento con i soggetti responsabili dell’attività illecita sia obbiettivamente rilevabile. È stata inoltre fissata una penale di 5.000 euro per ogni giorno di ritardo nell’esecuzione del comando, decorsi 2 giorni lavorativi dalla notifica del provvedimento.

Intervistato da Fulvia Caprara (La Stampa) in occasione della presentazione del film, il produttore Pietro Valsecchi (nella foto) ha dichiarato: “Faccio un appello ai ragazzi perché denuncino alle maschere dei cinema tutti quelli che usano il telefonino. Chi lo fa commette un furto, è un fatto di civiltà”. Quanto al provvedimento giudiziario, ha commentato: “Già un mese fa, se digitavi Tolo tolo su Internet c’erano circa 25 pagine di siti che annunciavano lo streaming del film. È come dare pubblicamente la notizia che si sta per compiere una rapina a mano armata. Attraverso l’avvocato Longhini di Mediaset siamo riusciti a ottenere un provvedimento che fa disattivare dai provider tutti i siti illegali. Per la prima volta siamo riusciti a farlo in tempo, le Procure e gli studi legali stanno diventando più sensibili al tema pirateria”.     (Fapav)