ANEC

EFA, 4 CANDIDATURE PER "IL TRADITORE"

10/11/2019

Rese note, al festival europeo di Siviglia, le candidature dei Premi EFA (European Film Academy).

A contendersi il titolo di Film europeo 2019 sono in sei: Il traditore di Marco Bellocchio, l’italo-francese L’ufficiale e la spia (J’accuse) di Roman Polanski, lo spagnolo Dolor y gloria di Pedro Almodovar, il francese Les misérables di Ladj Ly, il tedesco System crasher di Nora Fingscheidt, l’anglo-irlandese La favorita di Yorgos Lanthimos.

Due italiani tra i cinque documentari candidati: Selfie di Agostino Ferrente e La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese; con loro For Sama di Waad al-Kateab & Edward Watts, il nord macedone Honeyland di Ljubomir Stefanov & Tamara Kotevska, Putin’s witnesses di Vitaly Mansky.

            La cinquina dei registi include Almodovar, Bellocchio, Lanthimos, Polanski e la francese Céline Sciamma per Ritratto della giovane in fiamme.

Le attrici: Olivia Colman (La favorita), Trine Dyrholm (il danese Queen of hearts), Noémie Merlant e Adèle Haenel (Ritratto della giovane in fiamme), Viktoria Miroshnichenko (Beanpole), Helena Zengel (System crasher).

Gli attori: Pierfrancesco Favino (Il traditore), Antonio Banderas (Dolor y gloria), Jean Dujardin (L’ufficiale e la spia), Levan Gelbakhiani (il georgiano-svedese And then we danced), Alexander Scheer (il tedesco Gundermann), Ingvar Sigurdsson (l’islandese A white, white day).

Le sceneggiature: Dolor y gloria, Il traditore, L’ufficiale e la spia, Les misérables, Ritratto della giovane in fiamme. I premi EFA saranno consegnati a Berlino il prossimo 7 dicembre.