ANEC

A VENEZIA IN CONCORSO MARTONE, MARCELLO, MARESCO

25/07/2019

Sono tre i film italiani in concorso alla 76^ edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica (presentata questa mattina a Roma) che si terrà a Venezia dal 28 agosto al 7 settembre 2019, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta.

Si tratta di Martin Eden di Pietro Marcello con Luca Marinelli (il regista, dice Barbera, “reinventa il libro e lo trasporta in italia”); La mafia non e più quella di una volta di Franco Maresco con Letizia Battaglia e Ciccio Mira (“film in cui si ride, lavora sul grottesco della società palermitana”, dice Barbera); Il sindaco del rione Sanità di Mario Martone (“non è una ripresa del testo teatrale ma un film vero e proprio”).

Fuori concorso saranno presentati Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores, con Claudio Santamaria e Valeria Golino, e Vivere di Francesca Archibugi, con Micaela Ramazzotti e Adriano Giannini. Inoltre, sempre fuori concorso, saranno presentate le serie The New Pope di Paolo Sorrentino e Zerozerozero di Stefano Sollima, dal libro di Roberto Saviano.

Il film d'apertura sarà La vérité di Kore-eda Hirokazu, mentre quello di chiusura il thriller The burnt orange heresy di Giuseppe Capotondi (“La doppia ora”) con Claes Bang, Elizabeth Debicki, Donald Sutherland e Mick Jagger. La madrina del Festival di Venezia 2019 sarà  Alessandra Mastronardi. La giuria del concorso Venezia 76 sarà presieduta dalla regista argentina Lucrecia Martel, mentre i Leoni d'Oro alla carriera andranno al regista spagnolo Pedro Almodovar e all'attrice britannica Julie Andrews.

Tra gli altri film in concorso: Wasp Network di Olivier Assayas, About endlessness di Roy Andersson, Guest of honor di Atom Egoyan, Ad astra di James Gray, Joker di Todd Phillips, J’accuse di Roman Polanski, Gloria mundi di Robert Guédiguian, Waiting for the barbarians di Ciro Guerra, Ema di Pablo Larrain. Due le produzioni Netflix in concorso: Marriage story di Noah Baumbach e The laundromat di Steven Soderbergh (di seguito il testo del comunicato stampa emanato dall’UNIC al riguardo).

Programma completo su https://www.labiennale.org/it/cinema/2019/selezione-ufficiale