ANEC

UN RICORDO DI PIETRO COCCIA

03/06/2019

È uno shock per molti la scomparsa prematura del fotografo Pietro Coccia, uno dei professionisti più noti del cinema italiano. Nato a Roma il 19 luglio 1962, Coccia soffriva da qualche tempo di diabete e ieri è stato trovato morto in casa dagli amici e colleghi ai quali non rispondeva dalla mattina e che, allarmati, lo contattavano (fonte: ANSA). Amico di tutti, persona di generosità straordinaria, ha scattato le sue ultime foto ai Nastri d'argento tre giorni fa.

La sua umanità, la sua straordinaria disponibilità gli consentivano di coprire più eventi nella stessa serata e recapitare le foto entro poche ore. Coccia ha partecipato a tutte le manifestazioni della professione cinema, per le Associazioni dell’Esercizio in particolare le Giornate Professionali di Cinema e gli Incontri del Cinema d’Essai.

Non solo un professionista esperto ma anche un appassionato del cinema e di chi lo anima: Pietro era abile nel programmare viaggi con mesi di anticipo, pianificando l’arrivo a Sorrento e a Mantova, come ai più remoti festival di cinema del pianeta, con combinazioni di trasporti che gli consentivano di allietare gli organizzatori con la sua presenza sin dall’apertura. Una presenza discreta ma costante e amichevole, un’assenza che ci lascerà sgomenti alle prossime edizioni.